I Docenti

Media

Sergio Fabian Lavia

Direttore artistico - Composizione

Chitarrista, compositore e sound designer nato a Buenos Aires. Si diploma con il massimo dei voti e la lode presso l’Instituto Musical Odeon. Studia poi composizione alla Facultad de Bellas Artes de La Plata, dove vince il Premio alla Produzione Artistica dell’Università.

Trasferitosi in Italia, si diploma in chitarra e in musica elettronica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Si esibisce in alcuni dei più importanti teatri del Sud America, Oceania ed Europa, dove è anche ospite di trasmissioni televisive e radiofoniche.

Le sue musiche sono state eseguite, utilizzate in video, televisioni e cinema in più di trenta paesi del mondo e ha suonato con alcuni dei più importanti musicisti del panorama internazionale, Riccardo Chailly, Luis Bacalov (premio Oscar “El postino”), Vinko Globokar, Pete Huttlinger, Nicola Piovani (premio Oscar “La vita è bella”), Vladimir Jurowski, Jorge Lopez Ruiz, Enrico Intra, Sandro Gorli, Oleg Caetani, Eric Hull, Milan Turkovic, Yutaka Sado, tra gli altri.

È ospite di diversi progetti discografici ed editoriali con Decca, Stradivarius, Warner Chappell, Saar srl e Worldmusic; la casa editrice “Sinfonica” ha pubblicato alcuni spartiti delle sue composizioni con CD allegato distribuite dalla Carisch.

È chitarrista dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, insegnate presso il Conservatorio della Svizzera Italiana e direttore artistico del “Festival Internazionale di Chitarra di Menaggio” e dell’Accademia Musicale Donald Swann (Canton Ticino).

www.sergiolavia.com

Media

Alessia Orlandi

Pianoforte

Nata nel 1989 a Vicenza, ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di cinque anni. Viene ammessa nel 1999 al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza sotto la guida del M°Enrico Anselmi, che la accompagna fino all’ottavo anno del suo percorso musicale, e in seguito conclude gli studi con la Prof. Cristina Stella diplomandosi con il massimo dei voti e la lode.

Nonostante la giovane età ottiene numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali: 1°premio al Concorso Musicale Nazionale Città di Ortona, Città di Meda “Note d’Oro” di Sora (FR), Concorso Nazionale “Riviera della Versilia”, “Gradus ad musicum certamen”, “Comune di Cantalupa”, XVI Concorso Riviera della Versilia “Daniele Ridolfi” e Premio speciale “Liliana Fubini”–miglior esecutore tra i vincitori del concorso 2007.

Si è esibita in concerto in molte città Italiane e all’estero, partecipando inoltre a masterclass di improvvisazione (con P. Sarubbi, C. Montandon) e di perfezionamento pianistico (Delle Vigne Fabbri, Entremont e Scalafiotti all’École Normale de Musique di Parigi).

Ha frequentato il Conservatorio della Svizzera Italiana, nella classe di Nora Doallo, ottenendo i Master in Music Pedagogy e Music Performance.

Media

Nicolò De Maria

Pianoforte

Nato nel 1990 a Caltagirone (Italia), Nicolò De Maria si è diplomato in pianoforte con 110/110 e Lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Caltanissetta seguito dal M° Giuseppe Fagone. Ha poi conseguito il Master of Arts in Music Pedagogy superando tutte le prove didattiche con voto 6/6 e Lode e il Master of Advanced Studies in Music Performance and Interpretation presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano seguito dal M° Mauro Harsch.

È autore degli articoli musicali pubblicati sul sito www.nicolademaria.com il quale viene letto da centinaia di appassionati di musica classica e i consensi nonché il bacino di utenza crescono quotidianamente. I contenuti pubblicati sono rivolti a musicisti che desiderano approfondire aspetti pianistici quali, per citarne alcuni, la didattica dello strumento, la pedagogia musicale, l’ansia da palcoscenico, la memorizzazione musicale, la performance e altri argomenti tecnico-pratici riguardanti il repertorio pianistico.

Ha frequentato molte masterclass di alto perfezionamento pianistico e si è formato con i maestri Giuseppe Fagone, Josè Candisano, Lucia Passaglia, Vincenzo Balzani, Giuseppe Andaloro, Piotr Szychowski, Christopher Hinterhuber.

Ha vinto numerosi concorsi internazionali e ha tenuto numerosi concerti sia da solista che con diverse formazioni cameristiche in Austria, Argentina, Polonia, Germania, Italia, Svizzera.

Nel 2012, dopo ardua selezione, ha vinto una borsa di studio che gli ha permesso di approfondire gli studi pianistici presso l’Academy of Music “J. Paderewskiego” di Poznan (Polonia) nella classe del M° Piotr Szychowski sostenendo tutti gli esami con il massimo dei voti e la lode.

Nel 2018 è stato pianista accompagnatore presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Torino.

Nel 2020 ha pubblicato per la casa editrice musicale Volontè & Co. (Milano) il libro “Il pianista e la paura del pubblico”.

È attualmente docente di pianoforte presso l’Accademia Musicale Donald Swann di Lugano.

Media

Matteo Silvi
Pianoforte

Matteo Silvi, nato nel 1996, ha iniziato gli studi di pianoforte all'età di 12 anni sotto la guida di Roberta Russo. Nel 2018 ha conseguito con lode il diploma accademico di I livello presso la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” di Milano, sotto la guida del M° Gabriele Pinamonti. Nel 2020 ha conseguito brillantemente il Master in Music Performance presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida del M° Sandro D’Onofrio. È attualmente iscritto al biennio specialistico presso l’Accademia del Ridotto, sotto la guida del M° Aquiles delle Vigne; parallelamente si perfeziona all’Accademia Internazionale Pianistica di Imola “Incontri col Maestro”, sotto la guida del M° Franco Scala. Sin dai primi anni ha partecipato a vari concorsi musicali in cui è arrivato tra i primi posti, tra cui il Concorso Nazionale di Musica "Giovani Musicisti" di Viterbo (VT), dove ha l'opportunità di esibirsi presso l'auditorium dell'Università di Tuscia. Matteo si è esibito come solista in diversi luoghi e rassegne, tra cui "Pianocity", presso l'Università di Milano, "Notti Trasfigurate", presso Villa Simonetta, dove debutta con l'Orchestra Carisch diretta da Renato Rivolta con il Concerto di Mozart KV 413, la Triennale di Milano, il Museo Teatrale della Scala, la Pinacoteca di Brera alla prima di “Emma and the blue baku” del compositore americano Bruce Adolphe. Ha partecipato a diverse masterclass tenute dal M° clavicembalista e fortepianista Emilia Fadini e dal M° Boris Petrushansky.


Media

Dilene Ferraz
canto moderno – musica d’insieme

Nata in Brasile, a nove anni studia presso la Scuola d’arte Catavento della TV “Jornal do Comercio”, emittente della regione di Pernambuco, dove frequenta corsi di dizione, espressione corporale e teatro con Maria Lucia Ribeiro e canto e tecnica vocale con Louzieth Silva Costa. Presto inizia a cantare nella trasmissione televisiva “Catavento” e ne diventa anche conduttrice.

A solo 12 anni canta un’aria de “La Traviata” di Giuseppe Verdi come solista nella trasmissione condotta dal cantante brasiliano Roberto Carlos per la TV “Globo”, principale emittente nazionale. Ha inciso dodici dischi come solista, di cui tre in Brasile - il primo a soli quattordici anni- e gli altri sette in Italia.

Nel 1986 si trasferisce in Italia e inizia gli studi musicali presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano. Si perfeziona in canto con i maestri Mariella Farina – voice craft -, Shuko Takahashi – canto lirico - e Luisa Castellani – formazione continua -. Forma il gruppo “Brasilian Love Affair”, “Dilene Ferraz Group” e il duo con Sergio Fabian Lavia, progetto vincitore del “Forenza Music Awards”.

Nel 2008, insieme a Gabriele Cavadini, Claudio Farinone e Sergio Lavia, crea il quartetto “Aries4” col quale registra il CD “Scene sur mer” per la KLE, dedicato a compositori del ‘900 e contemporanei.

www.dileneferraz.com/

Media

Andrea Mascetti
Violino

Ha iniziato lo studio del violino a Lugano (Svizzera) con Katalin Major, per poi diplomarsi al Conservatorio di Milano con il massimo dei voti e la lode. Si perfeziona con Salvatore Accardo e Daniel Stabrawa.

Dal 2003 collabora regolarmente con l’Orchestra della Svizzera Italiana.

Ha collaborato con l’Orchestra Mozart di Claudio Abbado, la Symphonica Toscanini di Lorin Maazel, in tournée in tutto il mondo in più di 150 concerti.

In ambito cameristico è cresciuto grazie alle collaborazioni con Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Rocco Filippini, Bruno Canino e il “Quartetto Petrassi” (ex Borciani), con concerti presso le più importanti società italiane di concerti.

Attualmente si concentra sul trio con pianoforte come violinista del “Lunaire Piano Trio”.

È membro della “Spira mirabilis”, ensemble internazionale affermatosi nel panorama musicale europeo già insignito del prestigioso Förderpreis Deutschlandfunk 2010, con il quale svolge attività concertistica presso le più importanti istituzioni musicali d’Europa.

È docente di violino presso l’Accademia musicale Donald Swann e il Liceo I di Lugano.

Media

Manuele Colacci
Chitarra

Nasce nel 1988 ad Isernia (Molise) e inizia lo studio della chitarra classica all’età di 11 anni con il M° Nicola Graziano, presso la Scuola Civica Statale di Musica a Boiano.

All’età di 13 anni si iscrive al Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso, dove prosegue gli studi, diplomandosi con il massimo dei voti. All’estero nel 2009 ha partecipato ad un’audizione presso il Conservatorio L. Perosi e, risultando idoneo, si è esibito in un pubblico concerto in Olanda presso il Conservatorio di Amsterdam.

Nel 2010 ha approfondito tecnica e capacità di interpretazione dei linguaggi moderni e contemporanei, partecipando al prestigioso “Festival di Koblenz” in Germania, dove ha seguito numerose Masterclass con importanti chitarristi di fama internazionale, tra i quali Ansgar Krause, Marcin Dylla, Zoran Dukic e Lorenzo Micheli. In Italia ha partecipato a vari Concorsi dedicati alla chitarra, ottenendo sempre il plauso del pubblico e della critica e risultando finalista in diversi di essi. Nel marzo del 2010 vince il “Concorso Nazionale Città di Riccione”, ottenendo il 1° premio con ottimi riconoscimenti da parte della commissione. Nel 2011 partecipa a vari concorsi, ottenendo tra gli altri il 1° premio Assoluto al IX concorso nazionale AGIMUS a Roma. Seguendo diverse Masterclass ha conosciuto figure importanti nel campo artistico, fra cui Massimo Felici, Frederic Zigante, Massimo Lonardi, Lorenzo Micheli, Carlo Marchione, Roland Dyens, Francisco Bernier, Arturo Tallini, Eugenio Becherucci, Omar Zoboli, ottenendo diplomi di merito.

Nel 2011 viene ammesso presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano con il M° Lorenzo Micheli. Nel 2013 ottiene il Master of Arts in Music Performance e nel 2016, il Master in Music Pedagogy con il M° Massimo Laura. Nel 2015 fonda l’ “AccorDuo” con la violinista Simona Cappabianca. Attualmente si esibisce in Italia in qualità di solista e in formazioni da camera. Suona una chitarra del 2014 del liutaio Roberto de Miranda e una del liutaio Camillo Perrella(2007).

Media

Eni Lulja
Chitarra

Consegue la laurea triennale AFAM in chitarra classica con la votazione di 110 e lode presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano, sotto la guida del M° Vittorio Casagrande. Parallelamente approfondisce lo studio della chitarra elettrica contemporanea con il M° Francesco Zago.

In seguito, consegue brillantemente ilMaster of Arts inMusic Pedagogypresso il Conservatorio della Svizzera Italiana nella classe del M° Lorenzo Micheli con una tesi sulle tecniche improvvisative per lo sviluppo di competenze armoniche melodiche e di ascolto in allievi principianti di chitarra. Nello stesso Conservatorio, è attualmente iscritta al Master in Advanced Studies in Music Performance and Interpretation, volto ad approfondire la conoscenza del repertorio e la prassi esecutiva.

Ha preso parte a diverse masterclass di perfezionamento conmaestri di spicco, tra cui Pavel Steidl,Marcin Dylla, Jonathan Leathwood,Ismo Eskelinen, Nigel North, Massimo Lonardi,Claudio Maccari e Paolo Pugliese ed altri.

Si è esibita come solista e in formazioni cameristiche in Italia, Belgio e Svizzera. In ambito cameristico, sperimenta diverse formazioni con lo scopo di approfondire e divulgare il repertorio novecentesco e contemporaneo.Nel 2016 registra in duo, con la chitarrista Elisa La Marca, il brano“The Creation of The World”del compositore americano Bill Whitley, per l’etichetta Ravello Records.

La formazione musicale è affiancatadalla passione e la dedizione per le discipline umanistiche: consegue con lode la laurea triennale in Lettere antiche presso l’Università degli Studi di Milano, dove è prossima a conseguire la laurea magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità.

Media

Daniele Bogni
Violoncello

Ha conseguito il diploma di Violoncello presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe del m° Antonio Pocaterra (primo violoncello del Teatro alla Scala), ha in seguito proseguito i suoi studi con Paul Szabo (allievo del grandissimo Pablo Casals e violoncellista del quartetto Vegh) conseguendo il diploma superiore (Konzertdiplom).

Ha seguito corsi con Philippe Müller, Susan Moses e con il celeberrimo violinista Ruggiero Ricci.

Nelle formazioni di Duo con pianoforte e trio d’archi ha frequentato il corso biennale di perfezionamento della Scuola Superiore Internazionale di Musica da camera del Trio di Trieste

(D. De Rosa, R. Zanettovich e A. Baldovino).

Ha approfondito la prassi esecutiva storica nel violoncello studiando dapprima con il m° Paolo Beschi e in seguito laureandosi con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Novara sotto le guida del m° Gaetano Nasillo.

Ha tenuto numerosi concerti come solista, con pianoforte e con orchestra oltre che in formazioni cameristiche, esibendosi in importanti sale da concerto in Italia, Svizzera, Austria, Francia, Polonia, Georgia, Bahrain, Stati Uniti, Messico, Guatemala, Perù, Sudafrica.

Quale primo violoncello nell’orchestra “Camerata ducale” ha lavorato con solisti come Ruggiero Ricci, Misha Maisky, Jan Wang, Enrico Dindo, Schlomo Mintz, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Augustin Dumay, Vladimir Spivakov, Igor Oistrakh, Isabelle Faust, Veronika Eberle, Edicson Ruitz, Maxim Rysanov, Louis Lortie, Andrea Lucchesini, Pietro De Maria, Maxence Larrieux, Richard Galliano, Renato Bruson, Luciana Serra, Enzo Dara, Katia Ricciarelli, Daniela Dessì.

Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, RAI SAT, la Radiotelevisione svizzera e la Radio messicana.

Dopo essere stato docente di Violoncello presso gli istituti musicali pareggiati di Gallarate, Pavia e Cremona, insegna ora la stessa materia come docente titolare di cattedra presso il Conservatorio G. Verdi di Como.

Appassionato della storia del violoncello, della liuteria e dell’archetteria, ha curato pubblicazioni di musica italiana per violoncello del ‘700 e dell’800. Ha tenuto masterclass sulla musica per violoncello dell’800 italiano presso il Conservatorio Superior de Malaga, la Yasar University di Izmir (Turchia), presso l’Accademia di Musica di Łòdž (Polonia) e presso l’Accademia di Musica di Malmö (Svezia).

Suona un violoncello costruito da Giuseppe Odoardi detto “il Villan d’Ascoli” nella prima metà del XVIII secolo, per il repertorio barocco usa un violoncello costruito a Stockholm da Johann Ohberg nel 1773.